Oltreconomia festival 2017
- corpo e territori -

Ciò che rende unico OltrEconomia

ALTERNATIVA

OltrEconomia Festival è completamente autofinanziato e autogestito. OltrEconomia festival promuove pratiche ed iniziative che si contrappongono all’attuale modello economico.

openspace

Una caratteristica che ha sempre contraddistinto OltrEconomia è la location. La scelta di un parco ben rappresenta la strada che vogliamo intraprendere.

Partecipazione

Non solo incontri e presentazioni: OltrEconomia pone sempre particolare attenzione allo sviluppo di momenti comuni dove ragionare e costruire percorsi dal basso che trovano applicazione nel locale

SOSTIENI L’INDIPENDENZA

edizione 2017

OltrEconomia Festival 2017
Corpo e Territori
Parco Santa Chiara
31 maggio - 4 giugno

Al Parco Santa Chiara per il 4° anno consecutivo organizzeremo, in forma autonoma e autofinanziata, l’OltrEconomia Festival dal 31 maggio al 4 giugno. L’evento si svolgerà in contemporanea al Festival Ufficiale dell’Economia di Trento. Le disuguaglianze aumentano, la massa dei poveri, dei migranti, dei precari si allarga senza confini. La ricchezza cresce a dismisura e si concentra sempre di più nelle mani di pochi. Il potere decisionale si polarizza in una “non – immagine” i cui contorni sfumano, spesso, in acronimi senza forma: BCE, FED, WTO, UE, FMI, G8, G10, BRIC, NAFTA, TTIP, CETA. I consigli di amministrazione di un manipolo di multinazionali e centri finanziari sostengono e circondano di lobbies l’ascesa di classi dirigenti mondiali e locali, vecchie e nuove: così decidono il futuro del nostro pianeta e dei nostri territori. Il potere si accentra, difende, conserva, moltiplica gli interessi di parte e accresce il bene privato di pochi. E si attua nelle forme coercitive dell'economia, della finanza speculativa, delle privatizzazioni, del debito, delle politiche dell'austerity, del capitalismo vorace, delle guerre, dei fondamentalismi, della violenza di genere, del femminicidio, del patriarcato, della corruzione mafiosa, nel dissesto territoriale, della speculazione edilizia, dell’inquinamento, della distruzione ambientale. Poche persone hanno il potere di decidere sulle nostre vite. E ci restituiscono un mondo che non vogliamo. Che vogliamo cambiare. E allora, se possibile ancora più delle edizioni passate dell’OEF, vorremmo discutere in forma collettiva di nuove forme di resistenza e di organizzazione che hanno l’ambizione di spezzare, ridurre a zero ogni forma di potere. Vogliamo costituirci ancora una volta in forma asimmetrica, cooperanteorizzontale e partecipativa. Con i nostri corpi, nei/dai nostri territori, per capire meglio, analizzare, proporre, auto-organizzarci. Creare e divertirci insieme perché, Oltre l’Economia del potere, si può essere felici.

Ultime notizie

contattaci